Gioia del Colle è un Comune della Provincia di Bari situato sull’Altopiano della Murgia, immerso in un territorio boschivo particolarmente suggestivo, a circa 360 metri sul livello del mare.

Nata intorno ad un castello bizantino, secondo la leggenda la principessa Bianca Lancia, prima di essere rinchiusa da Federico, perse nel castello tutti i suoi gioielli, che non furono più ritrovati. Di qui il nome della città attorno al cui nucleo abitato, si dice per l’appunto, siano ancora sparse le gioie perdute.

Gioia del Colle è oggi uno tra i più importanti centri di tutta le Puglia, nota in particolar modo per la produzione della sua rinomata mozzarella e dell’omonimo primitivo.

Ricca di storia e di cultura, la città di Gioia del Colle è ricchissima di testimonianze del suo prezioso passato.

Tra tutte, il Castello normanno-svevo che racchiude al suo interno tratti bizantini, normanni e svevi, frutto dei diversi interventi a cui è andato soggetto, e dimora, fra gli altri, di Federico II di Svevia. Nelle sue sale Pier Paolo Pasolini girò alcune scene del Vangelo Secondo Matteo.

All’interno del Castello è ospitato il Museo Archeologico Nazionale, composto di reperti che risalgono al periodo VI – III secolo a.C. ritrovati nella zona archeologica di Monte Sannace.

Tra i maggiori esempi di arte e architettura religiosa, la Chiesa Matrice, eretta per volontà di Riccardo Siniscalco nell’XI secolo, dapprima dedicata a San Pietro, poi alla Madonna della Neve.