C’è chi lo improvvisa e chi ne fa uno stile di vita. L’abbinamento di formaggio e vino non è una scienza esatta ma nemmeno un appuntamento al buio. Ecco perché, se siete pronti per organizzare la cena del secolo con gli amici, è bene conoscerne le regole e gli accostamenti perfetti. Siete per i formaggi freschi o per quelli stagionati? Amate le bollicine o i rossi corposi? Celebrità casearie?

Dov’è scritto che il Grana Padano DOP e il Pecorino Romano DOP amano il Barolo? O che per il Gorgonzola DOP è necessario optare per un Valpolicella Recioto?

Per divertirvi con l’abbinamento vino-formaggio, ecco qualche buon suggerimento per non sbagliare.

Abbinamento Vino-Formaggio: istruzioni per l’uso

Se voi siete del partito degli affascinanti stagionati allora meglio optare per un altrettanto invecchiato rosso tannico. L’equilibrio dei sapori non va sottovalutato, se prediligete un formaggio fresco allora optate per un vino giovane e aromatico. La complessità del gusto di un formaggio deve essere valutata: dolce, piccante, amaro, sapido, grasso o speziato, qualsiasi caratteristica influenza la scelta del vino.

letto su foodinitaly.com